Calcolo estinzione anticipata cessione del quinto: news 2019!

0
87
calcolo estinzione anticipata cessione del quinto calcolatrice

Condividi questo articolo!

Hai stipulato un contratto di prestito garantito e hai cercato “calcolo estinzione anticipata cessione del quinto”, per poterlo chiudere in maniera anticipata? Nessun problema. Oggi tratteremo questo argomento molto discusso e ti spiegheremo passo passo come si fa il calcolo per l’estinzione anticipata della cessione del quinto e ancora quali sono i presupposti per farlo e come fare richiesta.

Non vi è dubbio, infatti, che se qualcuno ha la possibilità finanziaria e può affrontare la restituzione del debito in maniera anticipata, conviene senza dubbio estinguerlo immediatamente per avere, come si suol dire, un pensiero in meno. Allora, buona lettura…

Calcolo estinzione anticipata cessione del quinto: facciamo il punto

Iniziamo per prima cosa con il comprendere che cos’è la cessione del quinto. Si tratta di un particolare prestito personale che consente di ottenere liquidità, per l’appunto, a fronte di una trattenuta diretta dallo stipendio o dalla pensione per il pagamento delle rate mensili. Salta subito all’occhio che, a differenza di quanto avviene per il prestito personale, la cessione del quinto prevede come garanzia di restituzione lo stipendio del soggetto richiedente.

Ancora, si tratta di un prestito pensato esclusivamente per i lavoratori dipendenti, pubblici e privati, e per i pensionati (generalmente ci si rivolge all’INPS), ai quali vengono offerti vantaggi e condizioni uniche. Per approfondire l’argomento, leggi pure: come funziona la cessione del quinto. Com’è intuibile, il calcolo della cessione del quinto è una garanzia solida per gli istituti bancari. Anche perché la concessione del debito, tramite cessione del quinto, avviene in maniera proporzionata allo stipendio o alla pensione.

Vuoi provare personalmente a fare una simulazione? Nel nostro articolo aggiornato al 2019: “cessione del quinto simulazione” trovi tutti i parametri e le indicazioni necessarie per farlo in maniera semplice e corretta.

Calcolo estinzione anticipata cessione del quinto: prerogative

Ora guarda questo. La cessione del quinto, come detto, è una garanzia per l’Ente che eroga il prestito. Questo non toglie, però, che il contraente possa verificare che l’iter si svolga in modo corretto. Quanto detto trova il suo sostegno nella delibera 145/2018, che regola gli orientamenti di vigilanza della Banca d’Italia. Istituto che più volte ha messo in chiaro aspetti e possibili criticità legate a questo settore.

Come avviene per altri prestiti personali, anche la cessione del quinto può essere estinta. Nel caso specifico, l’estinzione anticipata è prevista dalla legge. Cosa vuol dire questo? Semplicemente che non si tratta di un’opzione, la cui risposta è arbitraria, ovvero connessa all’istituto che l’ha erogata.

Calcolo estinzione anticipata cessione del quinto: la richiesta

uomo che scrive su un foglio con una pennaEcco un’altra cosa da ricordare. Vediamo adesso come fare la richiesta di calcolo dell’estinzione anticipata. Quest’ultima si può fare presso l’istituto finanziatore via PEC o raccomandata A/R. Cosa è necessario presentare oltre alla domanda? Eccoli elencati di seguito:

  • Numero di contratto

  • Dati identificativi

  • Carta di Identità in corso di validità

  • Codice Fiscale.

Entro e non oltre 10 giorni dal ricevimento della richiesta, l’Ente che ha erogato il credito deve fornire al soggetto richiedente il conteggio estintivo. Il documento che viene rilasciato contiene al suo interno oltre al costo, anche l’importo totale da pagare.

Scendendo nello specifico, nel calcolo che riguarda la definitiva estinzione anticipata del prestito con cessione del quinto, sono presenti i seguenti fattori:

  • Ammontare del capitale residuo

  • Interessi e oneri maturati nel corso del tempo

  • Spese relative al ritardo dei pagamenti (nel caso ce ne siano)

  • Rimborso per la penale

  • Cifra rimanente da estinguere.

Calcolo estinzione anticipata cessione del quinto: altre informazioni utili

C’è altro da dire, per versare la somma dovuta. È possibile ricorrere anche al bonifico bancario. Questo, chiaramente, consente al soggetto che ha richiesto il prestito di risparmiare sulle spese vive future, quali ad esempio gli interessi previsti dal contratto sottoscritto con la compagnia. È opportuno ricordare, allo stesso modo, che vi sono dei costi relativi a questa operazione.

La spesa che è necessario pagare come indennizzo è strettamente legata a quella che viene definita “vita residua del prestito”. Ricorda questo, se quest’ultima va al di là di un anno, la somma da versare, all’istituto bancario o pensionistico, per le commissioni equivale all’1%. Invece, se la “vita” è inferiore all’anno, la percentuale viene di fatto dimezzata.

Infine, un altro fattore da considerare è questo. L’indennizzo non può essere superiore al tasso d’interesse che è stato fissato quando è stata fatta la richiesta del prestito. Al contrario, l’estinzione anticipata della cessione del quinto è gratuita se la somma in questione è pari o inferiore ai 10.000 euro.

Come detto sopra, portare avanti l’estinzione anticipata della cessione del quinto è una scelta importante e conveniente. Ecco che le spese annesse dipendono anche dall’istituto di credito che ha concesso il prestito, oltre che dal contratto che è stato posto in essere al momento della firma.

Calcolo estinzione anticipata cessione del quinto: comunica l’avvenuta estinzione

Ma c’è dell’altro da sapere sull’argomento del giorno: “calcolo estinzione anticipata cessione del quinto”. Si tratta più che altro di un consiglio da tenere in considerazione, al momento della chiusura della pratica relativa all’estinzione del prestito concesso.

Considera che l’istituto bancario o finanziario sono obbligati a consegnarti un documento con il quale si certifica che l’estinzione del debito contratto è avvenuta regolarmente. Può accadere, però, soprattutto nei casi in cui l’estinzione avvenga a “distanza” tramite bonifico bancario o altro strumento, che il documento relativo alla cessazione del debito possa non essere consegnato in tempo reale.

Il consiglio, pertanto, è quello di non sottovalutare questa cosa e di richiedere quanto prima il documento. Tale documento, infatti, potrà servire in altre occasioni. E per prima cosa ha l’effettivo compito di dimostrare l’avvenuta estinzione del debito. A maggior ragione, considerando il fatto che in futuro si possa avere la necessità di richiedere un nuovo prestito.

E con questo siamo arrivati, dunque, alla fine del nostro articolo aggiornato al 2019 su un importante argomento: Calcolo estinzione anticipata cessione del quinto. Adesso sai qual è la procedura da seguire, quali sono le tempistiche per la presentazione della richiesta e le prerogative ad esso collegate. Hai altre curiosità o dubbi su questo argomento? Scrivici e noi ti risponderemo nel minor tempo possibile. Intanto, continua a leggere le news e gli approfondimenti che trovi sul nostro blog. A presto!