Carte di credito virtuali: acquistare online in tutta sicurezza!

0
869
carte di credito virtuali shopping

Condividi questo articolo!

Carte di credito virtuali, carte prepagate, carte usa e getta: qual è la soluzione migliore per fare acquisti online in maniera sicura?
Ed ancora: come richiederne una e quali sono i costi?

In questo articolo la guida facile e veloce per ottenere una carta di credito virtuale direttamente a casa tua.
Fare acquisti, prenotare alberghi o anche solo ricaricare il cellulare non è mai stato così facile e sicuro!

Cosa sono le carte di credito virtuali

Le carte di credito virtuali sono carte elettroniche monouso, i cui codici identificativi sono virtuali e temporanei.

Una carta virtuale è collegata ad una carta prepagata o ad un conto corrente reale, ma in ogni caso i codici assegnati sono diversi da quelli effettivi ed hanno una validità limitata nel tempo.

Lo scopo di questi codici cosiddetti “usa e getta” è evitare di lasciare nel web traccia dei dati sensibili relativi ai nostri conti.
I dati, sebbene custoditi da sofisticati sistemi di sicurezza dei siti stessi, potrebbero essere rubati oppure oggetto di hackeraggi.

A questo punto sarai sicuramente curioso di scoprire come si utilizzano questi nuovi sistemi di pagamento…
Continua a leggere per scoprire in che modo effettuare un pagamento online in totale sicurezza.

Prima però vediamo insieme come richiedere una carta virtuale.

Come richiedere una carta di credito virtuale

carte di credito virtuali pcRichiedere l’attivazione di una carta virtuale è estremamente semplice e veloce.
Basta accedere al servizio di Online Banking e, in uno dei menu a tendina presenti sulla home page, selezionare la voce relativa alla generazione di una carta monouso (esempio: carte > generazione carta virtuale).

È possibile scegliere la tipologia di carta:

  • usa e getta (o monouso), dedicata ad una unica transazione e utilizzabile nell’arco di pochi giorni
  • temporanea (o di durata) valida da 6 a 12 mesi e utilizzabile per più transazioni.

Entrambe le tipologie permettono un utilizzo sicuro dei nostri conti.

La prima è collegata ad un’unica transazione dopo la quale, seppur clonata, non permette in alcun modo trasferimento di denaro dal conto in questione.

La seconda, pur non essendo vincolata alla singola transazione, può comunque essere limitata all’utilizzo di un importo ben preciso, stabilito al momento della richiesta di emissione della carta.

La somma “presente” sulla carta elettronica – cioè il tetto massimo di spesa – viene impostato al momento della creazione ed in nessun caso può essere superiore al saldo disponibile sul conto o sulla carta reale collegata.

Ma non è tutto.

Le carte di credito virtuali, come ogni carta che si rispetti, prevedono anche degli ulteriori codici: i CVV2 (Card Verification Value) oppure CVC2 (Card Validation Code).
Entrambi a tre cifre, solitamente si trovano sul retro dei nostri bancomat e garantiscono una ulteriore sicurezza della transazione!

Come si usa una carta di credito virtuale

Una volta richiesta ed ottenuta la carta, non ci resta che iniziare ad usarla!

Immaginiamo di voler acquistare l’ultimo modello di tablet lanciato sul mercato o quella borsa che da tanto giace nella nostra lista dei desideri.

Il prezzo online è di gran lunga più conveniente rispetto al negozio fisico, ma l’idea di dover inserire i dati del nostro conto o della nostra carta di credito su un sito di commercio elettronico proprio non ci fa dormire sonni tranquilli.

Come fare a pagare online senza correre rischi? Semplice: utilizzando una carta di credito virtuale!

Basterà andare sul sito, di cui avremo precedentemente verificato affidabilità e autorevolezza e, una volta scelto il prodotto desiderato, procedere al pagamento.
A seconda che siamo clienti registrati o meno, ci verrà richiesto l’inserimento o la semplice conferma dei dati anagrafici già in loro possesso.

Compilati tutti i campi, concluderemo il pagamento inserendo i codici identificativi della carta. Tali codici sono generati in automatico dal sistema informatico della banca che ha provveduto al rilascio della carta.

Il sistema di pagamento riconoscerà e approverà quei codici, trattandoli come reali, e l’importo verrà scalato dal conto corrente o altra carta prepagata a cui è collegata la carta virtuale.

Terminata con successo la procedura di pagamento, riceveremo una mail di conferma dell’acquisto e i dettagli dell’eventuale spedizione.

A proposito di spedizione: nel caso in cui si facciano acquisti su siti di commercio elettronico medio-grandi bisogna fare molto attenzione!

Dai un’occhiata anche a questo video:

Paghi con carta virtuale? Spedizione = transazione

Cosa accade quando acquistiamo più articoli sullo stesso sito? Innanzitutto è preferibile optare per un’unica spedizione in modo da utilizzare un solo codice e risparmiare sugli eventuali costi connessi.

Nel caso in cui non ci sia possibilità di effettuare un solo invio potrebbe essere necessario inserire un codice per ciascuna spedizione.
Questo perché molti siti di commercio elettronico procedono all’addebito delle somme solo a spedizione avvenuta e con più spedizioni saranno richieste più transazioni.

Proprio perché l’addebito sulla carta virtuale avviene solo nel momento in cui l’articolo viene spedito, bisogna controllare attentamente la data di scadenza del codice. Se la carta usa e getta scade nel lasso di tempo indicato per la spedizione sarà necessario aggiornare i dettagli della carta e inserire un nuovo codice.

Carte di credito virtuali: quanto durano?

carte di credito virtuali ecommerceCome abbiamo detto, esistono diverse soluzioni per chi sceglie di attivare una carta elettronica per pagamenti online.

Esiste una carta usa e getta, legata ad un’unica transazione e valida per qualche giorno (da 3 a 5 nella maggior parte dei casi), ed una temporanea la cui durata oscilla da 6 a 12 mesi.

La differenza tra le due, oltre all’utilizzo, risiede nella ripetibilità o meno.

La prima, pensata per acquisti veloci, può essere generata fino a 4 volte nell’arco della stessa giornata.
Cosa significa questo?
Vuol dire che se abbiamo necessità di effettuare più acquisti online nell’arco di una stessa giornata possiamo generare più carte usa e getta, ciascuna con proprio codice e propria scadenza.

La seconda, che dura più a lungo, può essere creata una sola volta durante il periodo di validità della stessa.
Giunta a scadenza o esaurito l’importo limite stabilito, si può procedere alla generazione di una nuova carta virtuale temporanea.

Carte di credito virtuali: quanto costano?

La carta virtuale è, in genere, un servizio a carico della banca o del proprio istituto di credito.
Nei costi di gestione legati a conti corrente e carte prepagate sono solitamente compresi anche questi servizi aggiuntivi a disposizione del cliente.

Naturalmente la politica cambia a seconda del gruppo considerato e, se alcuni lo offrono gratuitamente al cliente, altri potrebbero prevedere piccoli costi aggiuntivi. Per questa ragione è consigliabile – prima di procedere all’attivazione – chiedere chiarimenti alla nostra banca o al nostro consulente di fiducia.

Carte virtuali gratis e senza conto corrente: Paypal

La carta virtuale gratis più utilizzata e conosciuta è senz’altro PayPal.
Per poterla utilizzare basta accedere al sito e registrarsi con un valido indirizzo e-mail.

Naturalmente la carta così creata è vuota e perciò adatta solo a ricevere denaro.
È possibile “ricaricarla” attraverso la ricezione di accrediti da altri conti reali o virtuali (es. bonifici) o tramite il nostro stesso conto o carta prepagata a cui sceglieremo di collegarla.

Oltre ai bonifici e/o accrediti vari (es. stipendio) esistono anche altre modalità di ricarica convenzionate PayPal.
È possibile farlo con il proprio bancomat dagli sportelli che utilizzano il sistema QuiMultiBanca pagando 2,50 euro oppure in ricevitorie Lottomatica a 0,90 centesimi.

A questo punto la nostra carta virtuale sarà pienamente funzionante e per autorizzare un pagamento non dovremo far altro che inserire i nostri dati.

Se hai trovato utile questo articolo sulle carte di credito virtuali ti consiglio di leggere anche carte di credito ricaricabili a costo zero.

In più: non perdere i prossimi articoli su carte, conti corrente e nuovi metodi di pagamento, continua a seguirci!

Il nostro sito, il tuo consulente finanziario personale!