Comprare criptovalute: ecco tutti i consigli degli esperti

0
615
comprare criptovalute

Condividi questo articolo!

Se stai cercando informazioni su come comprare criptovalute, non esitare a soffermarti su questo articolo.

Qui, infatti, troverai un approfondimento dedicato proprio a questa nuova frontiera degli investimenti, che negli ultimi anni ha raccolto un crescente successo a livello mondiale. Vediamo, dunque, come si può investire in criptovalute, scoprendo il funzionamento e gli aspetti che caratterizzano queste “monete virtuali”.

Criptovalute: cosa sono

Le criptovalute, definite anche monete digitali, sono un prodotto finanziario digitale che funziona come mezzo di scambio, grazie ad una crittografia avanzata. Quest’ultima tecnologia, in pratica, protegge le transazioni finanziarie, tenendone sotto controllo la creazione e il trasferimento. Per questo motivo, esse rappresentano delle valute alternative, che dipendono da forme di controllo decentralizzate. Il controllo decentralizzato di ogni valuta è legato ad una tecnologia di contabilità – una “blockchian”, un database di transazioni finanziarie pubbliche.

Criptovalute: un trend in crescita

L’interesse e la propensione ad investire sulle criptovalute, dunque, costituisce un fenomeno in crescita. Chi, infatti, dispone di un capitale da destinare all’investimento, può scegliere di destinarne una parte proprio per acquistare uno o più tipi di queste valute. Nel 2017, ad esempio, una moneta virtuale come il Bitcoin ha sfiorato i 20 mila dollari di valore (per poi scendere a 6 mila dollari), e ha fatto segnare uno dei più grandi boom nella storia delle criptovalute. Questa tendenza, inoltre, è testimoniata dal fatto che ormai tutti i broker più importanti propongono monete virtuali nel loro portafoglio di asset.

Criptovalute: la storia

Tutto ha inizio nel 1983, quando David Chaum diede vita ad una moneta elettronica soprannominata “eCash”. Ma è solo nel 1995 che, grazie al Digicash, lo stesso inventore ha dato vita ad una forma di pagamento elettronico crittografato, che si avvaleva di un apposito software. Era il primo passo verso la creazione di valuta digitale, la cui caratteristica principale era l’impossibilità di rintracciare l’emittente.

Alla fine degli anni ’90, Nick Szabo creò il sistema di moneta elettronica denominato “Bit Gold”. Nel 2010, invece, fece la sua comparsa sui mercati il “Bitcoin”, criptovaluta decentralizzata ed ideata da Satoshi Nakamoto. Al 2011 risale il rilascio di “Leitecoin”, seguita da “Peercoin”.

Comprare criptovalute

Come comprare criptovalute

Vediamo ora, come comprare criptovalute. A questo proposito, va fatta però una premessa importante. Se sei intenzionato ad investire in monete virtuali, è necessario che tu riservi la massima attenzione a quali monete comprare e da chi. In tal senso, infatti, è necessaria la dovuta considerazione, prima di avventurarsi in questo tipo di investimento.

Il modo più sicuro ed efficace per accedere al mercato delle criptovalute è, senz’altro, quello di rivolgerti ai principali operatori specializzati, ovvero Exchange e Broker di trading on – line.

Exchanges

È possibile comprare, ma anche vendere, le criptovalute sugli Exchanges, accedendo alle piattaforme di monete digitali ed affrontando costi contenuti per le commissioni di acquisto. Tra queste ci sono Coinbase, Bitstamp, Poloniex o Brittex, tanto per indicarne qualcuna. Per procedere all’acquisto su queste piattaforme, è necessario prima di tutto iscriversi on – line, fornendo informazioni e dati personali, tra cui carta d’identità, numero di telefono, recapito di posta elettronica e, anche, scelta del mezzo di pagamento.

La registrazione del nuovo utente consente di passare all’apertura di un conto, destinato all’acquisto diretto delle monete offerte dalla piattaforma. Molti Exchanges consentono di acquistare criptovalute in cambio di monete “reali” come Euro, Dollaro e Yen, e si avvalgono di modalità di pagamento come la carta di credito ed il bonifico.

In alcuni casi, invece, gli Exchanges offrono la possibilità di fare operazioni, pagando le microvalute con altre microvalute. In generale, comunque, questo “canale” è caratterizzato da un’elevata liquidità, a fronte di costi di commissione mediamente bassi.

Broker di trading online

L’altra via con cui entrare in possesso di moneta virtuale sono i broker, che praticano il trading online. In questo caso, essi offrono la possibilità di accedere a contratti per differenza, operando sulla quotazione delle diverse monete.

Come comprare criptovalute: le strategie

Per chi si avvicina per la prima volta alle criptovalute ed al loro commercio, è bene ricordare che la volatilità e le oscillazioni del valore sono due elementi dominanti di questo settore. Tradotto in soldoni, ciò significa che è possibile realizzare guadagni, ma anche perdite considerevoli nel giro di poco tempo. Ci sono, dunque, alcune indicazioni che, soprattutto chi è alle prime armi, dovrebbe tenere sempre ben presenti.

Per prima cosa, è necessario scegliere una criptovaluta decentralizzata, ovvero che sia il meno possibile sottoposta alle manipolazioni da parte di enti esterni, che possono danneggiare seriamente gli investitori. In questo senso, è bene comunque fare riferimento a valute virtuali che hanno una storia bel delineata e consolidata. Contemporaneamente, è di fondamentale importanza rivolgersi ad operatori riconosciuti e autorizzati a questo tipo di attività.

Purtroppo, e va ricordato sempre, esistono innumerevoli casi di truffa in questo settore, come esistono valute messe sul mercato con l’unico intento di raggirare malcapitati. Valute come Bitcoin, Ethereum o Dash, ad esempio, sono valute particolarmente conosciute ed affermate, e di comprovata “affidabilità”.

Meglio puntare su criptovalute particolarmente conosciute e diffuse sul mercato

Come compare criptovalute: i guadagni

L’acquisto tramite Exchanges consente di entrare in possesso di criptovalute, guadagnando grazie alla loro rivendita quando il loro valore sale. In pratica, è possibile ottenere profitti dalle criptovalute come veri e propri asset. Lo strumento più utilizzato per questo tipo di operazione sono i CFD – Contract for Difference, ovvero, titoli che possono generare guadagno con l’asset in salita oppure in discesa.

Le criptovalute, quindi, possono rappresentare una buona prospettiva di investimento, a patto di tenere sempre sotto controllo alcuni fattori di vitale importanza. Un argomento che potrai approfondire ulteriormente leggendo la guida al trading in criptovalute. Qui potrai trovare davvero tutto quanto riguarda questo tipo di monete: dalle diverse tipologie presenti sul mercato, a tutte le informazioni per investire in base ai loro punti di forza, ma tenendo conto anche delle possibili problematicità.

Inoltre, ti suggeriamo anche un articolo dedicato al Bitcoin e al suo andamento, che ti aiuterà a scoprire come funziona e quali prospettive offre quella che è forse la più famosa ed utilizzata moneta virtuale.