Dove acquistare diamanti da investimento nel 2019

0
7340
dove acquistare i diamanti da investimenti colorati

Condividi questo articolo!

FTi stai chiedendo dove acquistare diamanti da investimento? È una domanda che ultimamente si pongono in molti ed oggi parliamo proprio di questo. Cercheremo di capire, non solo dove acquistarli, ma se conviene investire in diamanti e soprattutto se è possibile ottenere un profitto da queste pietre preziose. Come in ogni tipo di investimento, anche per i diamanti è possibile individuare pro e contro, con una netta predominanza però dei vantaggi.

Hai dei risparmi? Non vuoi investire in titoli di Stato, azioni o nel mattone? Preferisci vagliare altre opzioni altrettanto valide? Se desideri effettuare investimenti a lungo termine o semplicemente variare il tuo portafoglio, i diamanti e loro da investimento sono la scelta ideale. Da sempre, infatti, entrambi sono considerati tra i più importanti e remunerativi beni rifugio, in grado di fare la differenza in tempi di crisi economica e instabilità politica. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Dove acquistare diamanti da investimento: definizione

dove acquistare diamanti da investimento gemmePer prima cosa è opportuno definire in maniera inequivocabile l’oggetto del nostro articolo di oggi, intitolato: “Dove acquistare diamanti da investimento: guida definitiva 2019”.

Cosa vuol dire definire? Vuol dire semplicemente che è necessario fare una distinzione tra i diamanti per uso industriale, quelli che si acquistano in una gioielleria e quelli che, per l’appunto, vengono definiti “diamanti da investimento”. Questi ultimi sono l’oggetto specifico del nostro articolo.

Come abbiamo appena detto, non tutti i diamanti sono uguali. Nel senso che non tutti i diamanti sono considerati come pietre adatte per un investimento a medio/lungo termine. Il motivo principale di tale suddivisione dei diamanti in categorie, deriva dal fatto che solo alcune pietre hanno in sé i requisiti necessari per rientrare di diritto all’interno della categoria di nostro interesse. Procediamo con ordine e scendiamo nel dettaglio per comprendere meglio ciò che stiamo dicendo.

Dove acquistare diamanti da investimento: le tre categorie

I primi diamanti di cui parliamo sono quelli che vengono definiti: “diamanti ad uso industriale“. Rappresentano circa l’80% delle pietre presenti sul mercato. Si tratta fondamentalmente di diamanti grezzi, e di bassa qualità, che vengono usati all’interno di specifici processi produttivi.

Passiamo allora ai “diamanti ad uso commerciale“. Rappresentando circa il 20% del mercato, queste pietre appartengono ad una categoria medio alta, e sono usati esclusivamente dalle gioiellerie. I diamanti in questione sono solitamente quelli che vengono incastonati in un anello o montati ad hoc, insieme ad altre pietre, su un gioiello. Nonostante il fatto che spesso un diamante “è per sempre”, questo non vuol dire che le due tipologie si equivalgano.

Pur essendoci alcuni tratti comuni, infatti, una pietra destinata ad essere incastonata in un anello è di qualità inferiore rispetto ad un diamante da investimento. A meno che, chiaramente, il budget a disposizione di chi compra consenta un acquisto di tal genere.

Occorre ricordare, infatti, che questo tipo di pietra, se indossata con una certa regolarità, è soggetta a logorio e possibilità di danneggiamento. Non è infatti impensabile che un anello, o più in generale un gioiello, possa sbattere inavvertitamente contro qualcosa o sporcarsi. Il naturale logorio può essere causa di un peggioramento del grado di purezza della pietra.

Per questi motivi, sembra evidente che un diamante, destinato ad essere montato su un anello, non rientri per l’uso che se ne fa tra le pietre da investimento. Questi acquisti, generalmente, vengono fatti per il piacere di acquistare un regalo, un oggetto dal valore e dalla bellezza pari a pochi altri esemplari dello stesso tipo.

E che dire dei diamanti da investimento?

Diamanti da investimento: ecco quali sono!

Ed eccoci giunti alle pietre che più ci interessano, i “diamanti da investimento“. I diamanti di quest’ultima categoria coprono il 2% del mercato commerciale. Il motivo è semplice. Si tratta di pietre di categoria alta, ovvero di pietre certificate che, per qualità intrinseche, sono considerate “le migliori”. Quelle che, per l’appunto, nel corso del tempo acquisiscono un valore sempre crescente. Il loro uso principale, infatti, è quello di bene rifugio. Cos’è un bene rifugio?

Tendenzialmente può essere definito come un oggetto che ha in sé un valore reale. Valore che in linea generale, nonostante le possibili crisi del mercato o le vicissitudini politiche, si mantiene stabile nel corso del tempo. Usati perlopiù non per speculazione, sono una “garanzia”, potremmo di dire un salvagente, durante potenziali o reali crisi finanziarie. Al pari dei diamanti, sono considerati beni rifugio anche:

Se sei interessato a questo tipo di investimento, ma sei ancora alle prime armi, ti consigliamo di approfondire le tue conoscenze, leggendo: Investire in diamanti. Da principiante ad esperto in 10 step!

Dove acquistare diamanti da investimento?

dove acquistare diamanti da investimento splendenteOra guarda questo. Rispondiamo adesso alla domanda iniziale: dove acquistare diamanti da investimento? Dove è possibile comprare senza incorrere in qualche fregatura? I canali principali sono i seguenti:

  • Gioiellerie

  • Siti specializzati

  • Banche.

Qualche accortezza. È opportuno considerare che gli istituti bancari italiani solitamente comprano diamanti, da rivendere ai propri investitori, da società intermediarie. Tra le più conosciute, spiccano per importanza e professionalità, istituti quali la Diamond Private Investment, la Diamond Love Bonde e ancora l’Intermarket Diamond Business.

Tieni a mente, però, che i prezzi che vengono applicati da tali istituti prendono spunto dalle quotazioni che sono pubblicate, ogni trimestre, da Il Sole 24 Ore. Prezzi che, è giusto sottolinearlo, sono più elevati di quelli dei negozianti che, a loro volta, fanno riferimento al listino Rapaport e a quello IDEX.

Considera che il Rapaport, con prezzi in dollari e per singolo carato, non è un documento ufficiale, anche se i maggiori esperti del settore vi fanno riferimento. E soprattutto non è consultabile da tutti. Questo vuol dire che gli investitori privati, pertanto, possono far riferimento soltanto a quanto riportato dal quotidiano Il Sole 24 Ore. Oltre a ciò è importante sapere che gli istituti bancari sono soliti applicare commissioni e costi di gestione superiori in confronto a quelli richiesti da un gioielliere.

Cosa fare allora? Dove acquistare diamanti da investimento? Il consiglio è quello di affidarsi ad un commerciante affidabile, in grado di spiegarti quali sono le principali caratteristiche estetiche e gemmologiche che le pietre da investimento devono avere.

Dove acquistare diamanti da investimento: siti specializzati

dove acquistare diamanti da investimento bluQuesto ti piacerà sicuramente! Abbiamo detto che oltre agli istituti di credito e le gioiellerie, un’altra soluzione possibile è quella di comprare presso siti specializzati. Motivo per cui, di seguito, ti elenchiamo alcuni dei migliori siti dove poter fare i tuoi acquisti.

  • 18carati.com ovvero un portale con “oltre 10.000 diamanti con certificato internazionale IGI, GIA ed HRD tutti con tatuaggio laser. Tutti i diamanti sono garantiti di provenienza lecita e conflict free secondo le regole del protocollo Kimberley”

  • Amazon/diamanti. Non servono molte parole su questo portale, ad oggi al primo posto per affidabilità e sicurezza

  • luxedo.it con il suo “staff di gemmologi e designers qualificati che lavorano con competenza e passione per selezionare le gemme migliori al mondo”

  • ebay.it è uno dei più famosi e conosciuti siti di aste online con tantissime possibilità d’acquisto.

Dove acquistare diamanti da investimento: perché conviene investire in diamanti!

Adesso che sai dove acquistare diamanti da investimento in tutta tranquillità, passiamo a parlare del perché conviene effettivamente investire in questo bene rifugio. I motivi, obiettivamente, sono diversi e li elenchiamo punto per punto di seguito.

  • Quanto guadagnato da questo tipo di investimento non è soggetto a tassazione

  • Il rendimento dei diamanti cresce costantemente e in maniera del tutto regolare da più di 50 anni

  • I diamanti rappresentano ad oggi un’importante riserva di valore

  • Sono investimenti ideali per proteggere il patrimonio, soprattutto quando si pensa di variegare il proprio portfolio di investimento

  • Infine, ultimo ma non per importanza, i diamanti possono essere liquidati in qualsiasi parte del mondo.

Dove acquistare diamanti da investimento: parliamo di certificazione

C’è altro da sapere in merito. Adesso che abbiamo chiarito dove acquistare diamanti da investimento è importante che tu sappia che tutte le pietre autentiche sono vendute insieme ad un certificato di autenticità. Quest’ultimo, come una carta di identità del diamante, riporta al suo interno le caratteristiche principali della pietra, quali ad esempio: peso, colore, dimensioni ed altri elementi che ne definiscono le qualità.

Tra le principali e più conosciute certificazioni, riconosciute a livello internazionale, possiamo ricordare: i diamanti sono quelle rilasciate dall’Alto Consiglio dei Diamanti (diamanti certificati HRD con sede ad Anversa), oppure dall’Istituto Gemmologico Internazionale (diamanti certificati IGI, sempre ad Anversa). E ancora l’Istituto Gemmologico d’America (GIA con sede in California), al quale si deve l’introduzione del sistema di classificazione internazionale delle 4 C.

Scendiamo nel dettaglio. L’Alto Consiglio dei Diamanti rilascia tre diverse tipologie di certificazione volte a comprovarne:

  • Autenticità

  • Colore

  • Rapporto di identificazione HRD.

Passiamo adesso all’Istituto Gemmologico Internazionale, anch’esso con sede principale ad Anversa. Quest’ultimo rilascia un certificato che comprova l’autenticità stessa del diamante. Tale procedimento avviene grazie ad uno staff di gemmologi esperti che analizza purezza, colore, taglio, brillantezza, forme e dimensioni del diamante che si vuole certificare.

Alla fine del processo, l’Istituto pone il sigillo sulle pietre, non ponendo alcun limite alla caratura. Concludiamo, infine, con il GIA americano. Dopo aver analizzato il diamante, l’Istituto marchia il numero del certificato sulla cintura, senza però apporre un sigillo.

Dove acquistare diamanti da investimento: cosa sono le 4C?

Considera questo. Abbiamo detto che i diamanti devono avere una certificazione che ne provi il valore. È chiaro che ad oggi, per tale scopo, esistono dei parametri di valutazione ben precisi. Non ci sono dubbi sul fatto che gli standard di riferimento possano essere diversi, motivo per cui in base ad alcune caratteristiche, vi sono diamanti più rari e preziosi di altri, che contrariamente, non hanno queste stesse caratteristiche.

Come già detto, il sistema di classificazione delle 4C, conosciuto anche come Sistema di Classificazione Internazionale, è stato introdotto dal Gemological Institute of America. Questi fattori sono ad oggi riconosciuti e usati da numerosi professionisti del settore. Prendendo spunto dai nomi originali inglesi (che iniziano tutti con la lettera C), distinguiamo:

  • Purezza – Clarity
  • Colore – Color
  • Taglio – Cut
  • Carati – Carat.

Procediamo con ordine e vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Dove acquistare diamanti da investimento: Purezza

È opportuno sottolineare che in natura i diamanti considerati puri al 100% sono rarissimi. Spesso, infatti, un diamante presenta al suo interno delle cristallizzazioni, generalmente conosciute con il nome di inclusioni. Quando si prende in esame la purezza di un diamante, quindi, si valutano le inclusioni presenti, la loro natura e, infine, anche la loro posizione.

Considerate come “imperfezioni”, le inclusioni si formano quando la pietra entra in contatto con altre materie o quando subisce una variazione di temperatura o di pressione. Variazione che avviene nel momento di crescita del diamante all’interno della crosta terrestre. Anche le inclusioni, a loro volta, sono state suddivise.

  • IF (internal flawless). La pietra è pura, senza inclusioni

  • VVS (Very Very Small Inclusion). Sono presenti delle inclusioni microscopiche che sono individuabili con molta difficoltà, con lente d’ingrandimento x 10

  • VS (Very Small Inclusion). Le inclusioni sono piccole, difficili da individuare con lente d’ingrandimento x 10

  • SI (Small Inclusion). In questo caso le inclusioni si individuano facilmente con lente d’ingrandimento x 10

  • I (Included 1/2/3). Le inclusioni non solo sono visibili a occhio nudo, ma a mano a amno sono sempre più numerose e grandi.

Dove acquistare diamanti da investimento: Colore

Ma non è tutto… parliamo di colore! Anche in questo caso dobbiamo fare delle distinzioni. I diamanti privi di colore e trasparenti, ovvero quelli più puri, prendono il nome di Colorless. Si continua poi con le pietre incolore, o Near Colorless che dir si voglia, per concludere con i diamanti colorati o Slighty Tinted. Ma a cosa si deve il colore? Fondamentalmente alla presenza di impurità o difetti strutturali.

In base alla classificazione del Gemological Institute of America (GIA) i diamanti si classificano dalla lettera ‘D’ (che indica il bianco eccezionale) fino alla ‘Z’ (giallo chiaro). Considera, inoltre, che tutte le lettere che sono comprese tra la D e la Z, rappresentano sfumature di bianco che passo passo si trasformano in giallo.

Dove acquistare diamanti da investimento: Taglio

dove acquistare diamanti da investimento foreverIn breve possiamo dire che il taglio rappresenta il contributo dell’uomo alla perfezione di queste pietre. Non ci sono dubbi che il taglio ha ripercussioni sulla purezza, sul colore e di conseguenza anche sul valore stesso del diamante. Motivo per cui è necessario ad esperti del settore.

Dove acquistare diamanti da investimento: Carato

Ultimo ma non per importanza, il carato. Si tratta dell’unità di misura del diamante. Ed equivale a 0,20 grammi (1 carato = 0,20 grammi). Quando si scende sotto al carato, allora si parla di centesimi o per meglio dire di “punti”.

Questo tutto ciò che c’è da sapere sull’argomento del giorno: dove acquistare diamanti da investimento! Alla prossima!

Se vuoi saperne di più ed affrontare una lettura molto più approfondita, leggi il nostro ebook Investire in Diamanti: Da Principiante a Esperto in 10 Step