Investimenti a breve termine: guida aggiornata 2019

0
1260
investimenti a breve termine orologio

Condividi questo articolo!

Ti stai chiedendo cosa sono gli investimenti a breve termine?

Vuoi sapere quali siano gli investimenti sicuri a breve termine più redditizi? Bene, oggi risponderemo alle tue domande, spiegandoti passo passo che cosa sono gli investimenti a breve termine e soprattutto quali sono i migliori investimenti a breve termine nel 2018! se l’argomento ti interessa continua pure a leggere…

Cosa sono gli investimenti a breve termine?

Iniziamo subito con il definire subito l’oggetto del nostro articolo, specificando che ci sono: investimenti a breve e medio termine e ancora investimenti a lungo termine. In ambito finanziario con la definizione “investimento a breve termine” si indica generalmente l’investimento di denaro, in un determinato prodotto finanziario, per un lasso di tempo ben preciso (che varia da 1 a 2 anni dal momento in cui è stato fatto l’acquisto).

Se per alcuni prodotti finanziari l’etichetta “molto breve” non risulta essere un problema, per altri in realtà può esserlo. Questo fattore è chiaro ed evidente, ad esempio, quando si decide di comprare delle azioni. Non è un segreto, infatti, che generalmente un portafoglio azionario, perché risulti produttivo e sia in grado di ammortizzare eventuali perdite, richiede un mantenimento che parte da un minimo di 5 anni.

investimenti a breve termine calcolatrice

… e ancora

Questo vuol dire che le azioni non possono essere considerate come un investimento a breve termine? In realtà dipende da cosa si intende per “azioni”. Oltre all’acquisto che possiamo definire “tradizionale” dobbiamo, infatti, tenere in considerazione anche il trading binario sulle azioni e ancora il trading di Cfd, che di fatto consentono di guadagnare con più velocità.

Cosa implica questo? Che questa particolare tipologia di investimento richiede l’acquisto di prodotti a reddito fisso, dal momento che per ammortizzare spese perdite impreviste sono indispensabili più di 5 anni per comprare delle azioni.

Quando parliamo di investimento a medio termine, le tempistiche si allungano e variano dai 2 ai 5 anni. Mentre, per quelli a lungo termine, la scadenza è superiore ai 5 anni. Scendiamo nel dettaglio e cerchiamo di capire cosa vuol dire fare investimenti di tal tipo.

Investimenti a breve termine: cosa significa?

Partiamo da due presupposti base:

  • Per prima cosa è importante sapere che gli investimenti a breve termine sono soggetti a tassazione come qualsiasi altra tipologia, il fatto che abbiano una scadenza non influenza minimamente questo fattore.

  • Continuiamo poi con il sottolineare che questo tipo di investimento consente di investire una cifra di denaro, senza che i costi di smobilitazione del capitale siano eccessivamente svantaggiosi (nel caso di ripresa del capitale investito).

In breve possiamo dire che questo tipo di soluzione limita un po’ il campo d’azione. Perché? Per il semplice fatto che se i soldi che andiamo ad investire ci serviranno dopo alcuni mesi, chiaramente non potranno essere investiti in un immobile. Se le tempistiche di acquisto sono di per sé lunghe, quelle di vendita lo sono ancora di più. Questo implica che per monetizzare i soldi investiti potrebbero volerci anni, non solo alcuni mesi.

Capo saldo dell’investimento a breve, invece, è la possibilità di poter ottenere quanto investito nel minor tempo possibile. Per un quadro completo sugli investimenti ti consigliamo di leggere anche: investimenti ad alto rendimento.

In definitiva, scegliere con cautela gli investimenti migliori, è l’unica soluzione possibile. Vediamo allora quali sono gli investimenti a breve termine sicuri.

Investimenti sicuri a breve termine, ecco i più redditizi

Adesso risponderemo alla domanda che molti si pongono: investimenti sicuri a breve termine i più redditizi. Allora pensiamo, ad esempio, ai buoni fruttiferi postali, ai bond statali e ai conti di deposito, solo per citarne alcuni. Non ci sono dubbi sul fatto che sicurezza e

Questo ti piacerà. Fare degli investimenti sicuri e redditizi non è semplice, lo sappiamo bene. Spesso e volentieri, infatti, se un investimento sicuro non ci fa perdere soldi, è anche vero che non ci permette di diventare ricchi. Nonostante ciò, se sai come guadagnare a rischio zero, perché non farlo? Questo tipo di investimento, parte da una cifra minima di 100 euro e può arrivare fino ad un tetto di 30.000 euro. Ecco quali sono.

investimenti a breve termine soldi

Buoni fruttiferi postali

I buoni fruttiferi postali (BFP), emessi per l’appunto da Poste Italiane e garantiti dallo Stato, sono per eccellenza una scelta sicura. Avendo una durata variabile, questo tipo di investimento consente di usufruire di un rendimento che si aggira intorno al mezzo punto percentuale di media. Anche se, il rendimento non è tra i più alti ottenibili, questa opzione è consigliabile per la sua sicurezza ed è indicata per coloro che hanno già altri interessi depositati alla posta (pensione, libretto di risparmio, conto corrente etc.).

I vantaggi sono indubbi e risiedono in questi elementi:

  • Tutela dello Stato. In qualità di garante lo Stato rimborsa quanto investito nel caso in cui vi siano dei problemi

  • Possibilità di svincolare l’intero importo in qualsiasi momento senza incorrere in una penale

  • Tassazione agevolata del 12,50%.

È altrettanto vero, però, che vi sono degli svantaggi da tenere in considerazione, come ad esempio:

  • Rendimento minimo che non va oltre l’1%

  • Il meglio da questo tipo di investimento, è importante dirlo, si ottiene con gli investimenti a lungo termine, fattore che implica che la cifra venga vincolata per un periodo di tempo non inferiore ai cinque anni.

Investimenti a breve termine: obbligazioni

Ma non è tutto. Quando parliamo di investimenti a breve termine non possiamo non parlare di obbligazioni a breve scadenza (1 o 2 anni). Se si desidera avere rendimenti un po’ più consistenti, e di conseguenza però affrontare qualche rischio in più rispetto ai conti di deposito, è possibile optare per le obbligazioni. Quali sono le migliori obbligazioni su cui investire i nostri soldi? Ecco qui un breve quadro della situazione:

  • obbligazioni con rating, soprattutto nel breve periodo non rendono molto

  • un’obbligazione valutata in divisa straniera può comportare sostanziose perdite nei brevi periodi, dal momento che il mercato del Forex si muove più velocemente rispetto a quello obbligazionario

  • obbligazioni con alto tasso di interesse. Ricorda che a volte l’andamento del rating non combacia con l’andamento degli interessi offerti.

investimenti a breve termine persone

Parliamo di conti di deposito

Si tratta di uno strumento di investimento che fa leva su un conto corrente tradizionale, permettendoti di ottenere un’alta rendita, a zero rischi. Sul conto deposito è possibile fare solo poche operazioni. Non a caso, infatti, è importante ricordare che non si tratta di un conto corrente. Ecco che non è possibile:

  • farsi accreditare lo stipendio/pensione,

  • versare

  • prelevare

  • fare bonifici

  • pagare tramite bancomat/carta di credito

  • predisporre la domiciliazione delle bollette.

Come funziona un conto deposito?

Ecco un’altra cosa che devi sapere. Per depositare del denaro sul conto di deposito, basta fare un bonifico. In tal modo è possibile spostare l’importo desiderato dal conto corrente direttamente su quello di deposito. Per ritirare i soldi depositati, è sufficiente fare il procedimento inverso, ovvero trasferire i soldi sul conto corrente tradizionale.

E che dire dei titoli di Stato: BOT e BTT?

Vuoi sapere qual è il miglior investimento in assoluto? Allora ti suggeriamo di pensare ai BOT (Buono Ordinario del Tesoro) italiani, un investimento sicuro e a breve scadenza. Consigliati non soltanto a coloro che vogliono dormire tranquilli, ma anche ai trader, ovvero a coloro che sono in grado di investire in maniera professionale il denaro. Quando si parla di affidabilità, chiudendo un occhio sulla possibilità di ottenere alti rendimenti, anche i bund tedeschi sono un’ottima opzione.

È importante ricordare che i BOT sono titoli che non pagano nessuna cedola. Come si calcola il loro rendimento? Semplicemente calcolando la differenza tra valore di acquisto e quello nominale. E i BTP? I Buoni del Tesoro Poliennale sono soggetti a cedola. Quest’ultima si calcola ogni tre, sei o dodici mesi, il che implica che il tasso di interesse si riceva a intervalli di tempo precisi, mentre alla scadenza, vi è il rimborso del capitale. Il loro stesso nome indica, anche in questo caso, una lunga durata (tre, cinque, dieci anni) per ottenere il meglio.

Rischiare un po’ per guadagnare di più: le azioni

Guarda questo adesso. Una valida alternativa alle obbligazioni e ai conti di deposito, anche se più rischiose, sono le azioni. E questo vale non soltanto per gli investimenti a medio tempo, ma anche per quelli a breve termine, come ad esempio nel caso del Trading Intraday. Che cos’è? Si tratta di un modus operandi a breve termine che prevede di investire e disinvestire, acquistare e rivendere, un titolo nel corso di un unico giorno.

Quindi, in un lasso tempo molto breve. Trattare azioni in tal modo non è semplice e certamente, per farlo, è indispensabile conoscere in maniera approfondita il mercato di riferimento e avere sangue freddo. Al di là di tutto, questo tipo di trading può risultare, sul periodo breve, la soluzione più redditizia.

Come scegliere il miglior investimento?

È certamente una domanda che si pongono in molti: come scegliere il miglior investimento? La risposta non è univoca ed è strettamente connessa con le singole esigenze e con gli obiettivi che ognuno si prefissa. Preferisci sogni sereni e piccoli guadagni? Allora scegli gli investimenti sicuri. Vuoi guadagnare un piccolo gruzzolo e l’idea di rischiare il tuo investimento non ti blocca? Allora la scelta migliore potrebbe essere l’investimento azionario o il mercato delle valute.

Trading in Contratti per Differenza

Ecco un’altra cosa: vediamo adesso un altro tipo di investimento. Il trading in CFD (Contratti per Differenza) rappresenta un ottimo strumento se si vuole fare investimenti a breve scadenza. Di che si tratta? I Contratti per Differenza sono chiaramente strumenti finanziari. Sono negoziabili online, fattore che permette di guadagnare tramite le oscillazioni di prezzo di un’attività finanziaria, come ad esempio: un cambio valutario o ancora una materia prima.

È importante sottolineare che con questo tipo di trading non è possibile fare pronostici sul possibile andamento dei mercati finanziari. Non rientra tra quelli che possiamo tranquillamente definire investimenti sicuri, ma è altrettanto vero che giocando con i fisiologici movimenti del mercato è possibile trarre un buon guadagno. Come è possibile fare trading con i Contratti per differenza? Se questa è la tua scelta, ricorda che è necessario:

  • aprire un conto presso un broker autorizzato a prestare servizio in Italia

  • fare un versamento di almeno 100 €

  • aprire posizioni volte a prevedere l’oscillazione dei prezzi degli asset su cui si vuole fare un investimento. Siano esse: coppie di valute, materie prime piuttosto che azioni.

Investimenti a breve termine: fondi monetari sì o no?

I fondi monetari sono conosciuti anche con il nome di “fondi liquidità”. Rappresentano certamente un tipo di fondo comune poco rischioso, ma anche in questo caso si tratta di margini di guadagno basi. Investendo il capitale a breve termine, perlopiù in titoli di stato, sia italiani che esteri, nonché in obbligazioni, presentano contratti che hanno una durata inferiore ai 12 mesi.

Nello specifico, si investe soltanto su titoli a tasso variabile o fisso ma con scadenza ravvicinata ed emessi da emittenti che hanno un rating, “valutazione della solvibilità, e quindi dell’affidabilità di società e imprese” alto.

Questa tipologia di fondi prevede l’acquisto di titoli in euro, fattore importante se consideriamo un fattore di rischio: il cambio (che in alcuni casi potrebbe risultare sfavorevole). Inoltre, trattandosi di titoli a vita breve, i fondi comuni monetari non presentano né costi né commissioni di entrata e uscita. È però necessario sostenere delle piccole spese di gestione.

investimenti a breve termine freccia su

Cosa fare perché siano investimenti a breve termine redditizi?

Ed ecco un’altra domanda a cui è importante rispondere: cosa fare perché siano investimenti a breve termine redditizi? Innanzitutto fare pratica. È consigliabile, in una fase iniziale, fare delle prove servendosi di un conto demo, per comprendere al meglio come funziona, da un punto di vista prettamente tecnico, il mercato.

Il rischio di perdere ciò che si ha è reale, quindi è importante procedere step by step con prudenza e raziocinio. Iniziare con un piccolo investimento, non sottovalutando mai l’importanza delle migliori e peggiori quotazioni in borsa. Sapere, infatti, quali sono state le azioni migliori, le più performanti, è un modo per comprendere come impostare una strategia trading vincente.

Eccoci giunti alla fine del nostro articolo sugli investimenti a breve termine. Per maggiori informazioni o delucidazioni non esitare a scriverci. Continua a seguirci e ad approfondire argomenti di finanza con noi. Alla prossima!