Investimenti a lungo termine: guida aggiornata 2019

0
520
investimenti a lungo termine numeri

Condividi questo articolo!

Scopri subito gli investimenti a lungo termine aggiornati all’anno in corso…

Pianificare a lungo termine gli investimenti

Investire a lungo termine conviene. La regola di base è che quanto più è lungo l’investimento, tanto più elevato è il rischio che si può sostenere. Ma vediamo da vicino questo settore dell’investimento.

Gli investimenti a lungo termine

Per investimenti a lungo termine si intende quegli investimenti che hanno una scadenza superiore ai 5 anni. Comunque, si tratta di prodotti che non conviene ritirare prima di 5 anni. È bene puntare su questi prodotti, quindi. Se si pensa di avere a disposizione un capitale su cui non contare come liquidità per un lasso di tempo compreso tra i 5 e i 15 anni. Posto che si tratta pur sempre di azioni, che come tutti i prodotti finanziari sono soggetti a rischio, quelli a lungo termine sono tuttavia strumenti a sicura remunerazione.

Gli indubbi vantaggi

A parità di obiettivi, la scelta di un orizzonte temporale lungo significa, prima di tutto, garantirsi dei vantaggi. Il primo è quello di entrare in possesso di forme di investimento con lo stesso profilo di rischio o, anche, di aumentare il profilo di rischio diminuendo però la possibilità di subire delle perdite.

Per questo motivo, ancora una volta, il lasso di tempo prescelto per l’investimento dovrebbe essere modulato a seconda delle proprie necessità, privilegiando la scelta di riservare tutto il tempo necessario all’investimento per portare i suoi benefici.

Va detto anche che in questo settore è più facile gestire le proprie aspettative e le proprie reazioni all’andamento del mercato, guadagnandone in tranquillità. Inoltre, quando si reinvestono i rendimenti ottenuti, è possibile prevedere sensibili miglioramenti sotto l’aspetto dei rendimenti. Si tratta, infatti, di dare vita a rendimenti extra, che crescono all’aumentare dell’orizzonte temporale.

Infine, dobbiamo tenere in conto anche che i mercati finanziari non prevedono una distribuzione perfettamente regolare, ma sono comunque orientati verso risultati positivi. Ciò significa che il numero degli anni segnati da performance positive è generalmente di poco superiore a quello degli anni con performance negative. Tradotto in soldoni, questo aspetto proprio del mercato finanziario fa sì che, dinanzi a un aumento dell’orizzonte temporale dell’investimento, si assista a una diminuzione della performance media negativa.

investimenti a lungo termine freccia

Valutazione degli investimenti a lungo termine

Il primo elemento strategico rappresentato da una pianificazione a lungo periodo è quello relativo all’individuazione di priorità e di obiettivi. L’ampio orizzonte temporale dell’investimento, infatti consente di scegliere gli strumenti più adatti per raggiungere gli obiettivi prefissati. Il lungo termine del resto prevede formule di investimento mirate all’accrescimento del patrimonio, ottiche previdenziali o di accantonamento e, anche, diversificazione dei rischi.

Un’attenta valutazione del rischio, ovviamente subordinata alle tempistiche da affrontare, permette di elaborare una efficace strategia di lungo periodo, che solitamente può rivelarsi meno onerosa di una a breve periodo. Sono abbastanza numerosi anche gli aspetti che ruotano attorno al prodotto. Sono decisamente più appetibili quelli che vengono offerti da aziende con pochi debiti, che investono in ricerca e che abbiano posizioni di mercato dominanti (destinate quindi a durare nel tempo).

Il segreto del successo

Per investire con successo, dunque, è di fondamentale importanza avere sotto controllo gli obiettivi e le proprie esigenze, sulla cui base sarà possibile costruire l’investimento. Al contempo, poi, è necessario conoscere in maniera chiara e approfondita quali siano i rischi che si potranno presentare per quel dato tipo di investimento.

È di capitale importanza, anche, mantenere un’adeguata conoscenza della situazione finanziaria e non dimenticare quali sono stati – all’origine – i motivi e le strategie di investimento. Rimanere fedeli alle strategie iniziali, infatti, è necessario e consigliabile anche a fronte di un desiderio di aumentare la propria componente azionaria, elevando di conseguenza il rischio. In molti casi, il cambiamento di rotta di un investitore si può tradurre fatalmente in perdite elevate e in contrasto con la sua strategia.

I “pro” degli investimenti a lungo termine

  • Prima di tutto, la pianificazione di lungo periodo consente e rende ideali acquisizioni di strumenti migliori con lo stesso profilo di rischio. Allo stesso tempo, è possibile accettare di aumentare il profilo di rischio ma diminuendo sensibilmente le possibilità di perdite finanziarie

  • Una pianificazione lunga consente di ottimizzare la diversificazione del portafoglio, regolata a seconda degli obiettivi e delle strategie prescelte

  • Questo tipo di investimento mette al riparo dal problema della volatilità e dagli effetti negativi sortiti dal mercato in maniera imprevista. Infatti, rende possibile l’acquisto di prodotti di investimento senza la necessità di tenere costantemente sotto controllo le performance relative

  • Infine, la programmazione a lungo termine mette al riparo dalle oscillazioni caratteristiche del breve termine.

investimenti a lungo termine penna

I “contro” degli investimenti a lungo termine

  • Il rischio di erosione del capitale di partenza da parte dell’inflazione è il principale svantaggio presentato da questa tipologia di investimento. È quasi impossibile evitare questo aspetto, che – di fatto – riduce la convenienza dell’investimento stesso

  • Il capitale immobilizzato per lunghi periodi contrasta con le possibili necessità di liquidità previste o impreviste

  • I cambiamenti di strategia durante l’arco temporale dell’investimento possono mettere in crisi tutti gli aspetti positivi offerti e garantiti dall’investimento di lunga durata.

La diversificazione dell’investimento

La diversificazione di portafoglio è lo strumento migliore per difendersi dalla problematiche inerenti all’investimento di lunga durata. È il modo migliore per calcolare efficacemente il rischio che si corre i relazione al rendimento che si attende. In generale, è una buona pratica quella di costruire un portafoglio diversificato, senza limitarsi a una sola tipologia di investimento.

Ti consigliamo di leggere anche l’articolo sugli investimenti sicuri ad alto rendimento.

I rendimenti che derivano da un piano diversificazione, infatti, tendono a essere migliori rispetto a quelli costituiti da un’unica classe di investimento. È quindi consigliabile puntare su un mix di obbligazione e di azioni da affiancare con investimenti alternativi, compresi i prodotti strutturati.

Attenzione è la parola d’ordine

Naturalmente, non è del tutto facile gestire un portafoglio di questo tipo per tempi prolungati. Le performance dei diversi prodotti, infatti, cambiano nel corso del tempo e, quindi, vanno compensate da periodici adeguamenti. Ma, soprattutto, è necessario che i risultati dell’investimento iniziale vengano a loro volta reinvestiti, dando vita a una spirale di interessi composti che spesso rivelano vincenti.

Anche il rivolgersi ai fondi di gestione patrimoniale, in questo senso, costituisce una buona opportunità. È una modalità che consente, infatti, di affidare il proprio capitale – a fronte magari di una scarsa propensione a occuparsi direttamente degli investimenti – andando a rivolgersi a differenti categorie di investimento contemporaneamente. Chi gestisce i fondi, di solito, provvede ad adeguare le strategie, reagendo di volta in volta alle oscillazioni e agli sviluppi che agitano il mercato finanziario.

investimenti a lungo termine grafico

La pianificazione degli investimenti a lungo termine

Non basta entrare in possesso dei giusti titoli o prodotti di investimento per ottenere i migliori rendimenti. Al contrario, sappiamo che è – invece – l’investimento costante quello maggiormente in grado di portare gli utili più elevati. Operazioni di vendita a ridosso di una fase di calo e rientri in fase di ripresa non rappresentano sempre la strategia migliore.

Questa condotta, infatti, origina costi superiori ai vantaggi raccolti, e può riverberarsi negativamente – spesso anche in relazione a piccoli ritardi di intervento – sul rendimento complessivo dell’investimento. Per questo motivo, dunque, risulta vincente una pianificazione dell’investimento – di lunga durata – mentre può rivelarsi critica la reazione d’istinto alle oscillazioni del mercato. A ciò si aggiunge il vantaggio rappresentato dall’investire in trend tematici, magari facendo affidamento su operatori professionisti del settore.

Tipologie di investimenti a lungo termine

La scelta di una tipologia di investimento è subordinata all’obiettivo per il quale si decide di risparmiare. Il risparmio a lungo termine è pensato – di solito – per investire sul futuro.

Le azioni

Di solito si dice che le azioni rappresentino la migliore possibilità di investimento a lungo termine. Ciò è vero a patto di acquisire nel proprio portafoglio in maniera diversificata e con un obiettivo minimo di 15 anni. Un ulteriore orizzonte temporale andrà a ridurre ulteriormente il rischio. Investire su singole azioni di solito non è sempre una buona strategia. A meno di non essere in possesso di un’ottima conoscenza e di un capillare aggiornamento sull’andamento del mercato.

E, comunque, il rischio di una scelta frettolosa è quello di veder crollare improvvisamente i propri profitti. Nel caso di investimenti superiori ai 15 anni, invece, le azioni offrono di solito ottimi rendimenti.

I fondi comuni

I fondi comuni di investimento offrono un elevato grado di diversificazione, grazie a un portafoglio particolarmente ampio. Così, nella gestione di asset, i fondi comuni ben si inseriscono in logiche e strategie di lungo periodo, secondo i trend in grado di rendere in maniera migliore all’interno di orizzonti temporali decennali.

Piani pensionistici integrativi

I prodotti del risparmio gestito fanno parte dell’universo degli investimenti a lungo termine. I piani pensionistici integrativi, in particolare, consentono di costruire un assegno previdenziale che va ad affiancarsi a quello principale. E rappresentano una scelta caratterizzata da buoni rendimenti.

Piani individuali di risparmio

Si tratta di una novità per il mercato finanziario italiano. I cosiddetti PIR – Piani Individuali di Risparmio – assicurano rendimenti interessanti e, soprattutto, si stanno rivelando come uno dei prodotti da investimento preferiti dalle famiglie italiane (800 mila gli investitori nel 2017). Inoltre, questi prodotti sono pensati specificamente per contribuire allo sviluppo economico delle piccole e medie imprese italiane, introducendo un nuovo modello di risparmio sostenuto da notevoli vantaggi fiscali.

Per ulteriori informazioni, dai un’occhiata all’articolo sullinvestimento PIR.

Obbligazioni e azioni

Con obbligazioni e azioni si entra in un ambito in cui il rischio diventa più elevato. Ovviamente, le aziende di riferimento non possono che essere quelle che vantano maggiore solidità e prospettive future. In questo caso il rischio si riduce decisamente.

Piani di accumulo del Capitale

La forma più semplice di investimento a lungo termine è rappresentata dai Piani di Accumulo del Capitale (PAC). Questi prodotti offrono la possibilità di investire piccole somme mensili in accantonamenti di risparmio, e di contenere il rischio e la volatilità. In pratica sono degli strumenti che conferiscono ai risparmiatori una sorta di “disciplina di investimento”, aiutando a pianificare i risparmi. I PAC, inoltre, offrono una protezione superiore, dal momento che il denaro viene investito in maniera diversificata in quanto al rischio.

investimenti a lungo termine uomo

Obbligazioni Statali Garantite e Buoni Fruttiferi Postali

Le obbligazioni emesse dallo Stato offrono una sicurezza del 100%. Non hanno un rendimento elevato, non comparabile con quello delle azioni, ma offrono massima sicurezza. I BTP, con scadenza dai 3 ai 30 anni, pagano cedole semestrali a tasso fisso, e sono indicizzati all’Inflazione Europea. Allo stesso modo, i Buoni Fruttiferi Postali si caratterizzano per rendimento basso e sicurezza garantita dallo Stato. Il loro prezzo non oscilla, ed è possibile richiedere il rimborso in qualsiasi momento, senza perdere denaro.

Il verdetto è…

In conclusione, possiamo dire che questo tipo di investimenti, gli investimenti a lungo termine, tengono lontani dalle lusinghe dei rendimenti veloci e, purtroppo, spesso volatili. In molti ambienti della finanza l’investimento a lungo termine è considerato di gran lunga più sicuro e, inoltre, tiene lontano il pericolo di una liquidità monetaria che si muove in tutta fretta sui mercati, spesso portando con i suoi movimenti autentiche catastrofi finanziarie.

Un discorso che trova maggiore risonanza se si dà uno sguardo all’andamento del mercato: dopo un 2017 caratterizzato da buoni rendimenti, il 2018 ha fatto segnare un brusco rialzo della volatilità. Questo tipo di fenomeni sono quelli che maggiormente colpiscono e danneggiano i piccoli risparmiatori.

Basta tenere sempre gli occhi aperti

Al contrario, gli investitori devono tenere sempre presente che il segreto per far crescere il capitale di partenza è la capitalizzazione, ovvero il processo a cascata che parte dal reinvestimento dei rendimenti ottenuti. Un sistema che, senza mai disinvestire, consente di diversificare in itinere il portafoglio, adottando al contempo prospettive sempre più di lungo termine.

Sappiamo bene che le fasi di crisi e di maggiore volatilità non possono che essere temporanee, ed è quindi più saggio mantenere inalterata la propria politica di investimento. Investire a lungo termine, poi, diventa strategico nel caso di investimenti in azioni.

Programmare la costruzione di un patrimonio su tempi lunghi significa costruire un patrimonio per il futuro.

Così, abbiamo esplorato il vasto mondo degli investimenti a lungo termine, considerandone i vari aspetti, pregi e criticità. Un modo per preparati ad affrontare questo settore con le idee più chiare. E ricorda che, prima di scegliere un determinato tipo di investimento, è bene sempre valutare tutti gli aspetti fondamentali. Attenzione, programmazione e conoscenza dei prodotti e del mercato sono aspetti ineludibili per un buon investitore.