Investimento a capitale garantito Poste Italiane: la guida aggiornata 2019

0
1209
investimento a capitale garantito poste italiane postamat

Condividi questo articolo!

Investimento a capitale garantito Poste Italiane. 

Quali sono i più sicuri e convenienti? La nostra Guida aggiornata 2019 dei prodotti postali.

Se sei arrivato fin qui sicuramente vuoi capire come le Poste Italiane rispondono all’esigenza di un capitale garantito. C’è una risposta a ogni esigenza. Prima bisogna farsi le domande giuste. Quali sono le offerte Poste Italiane?

I prodotti finanziari dai Buoni Fruttiferi Postali al Libretto, fino alle obbligazioni e alle polizze vita.

Siamo alla ricerca di un capitale garantito? Allora non vogliamo rischiare più di tanto. Dobbiamo stare attenti al rapporto rendimento/oneri fiscali.

Alcuni prodotti finanziari hanno un interesse migliore ma a lungo andare le imposte abbattono il guadagno. Ti aggiorneremo sugli ultimi decreti in materia fiscale per scegliere serenamente il contratto più sicuro e conveniente.

Investimento a capitale garantito Poste Italiane: buoni fruttiferi postali

investimento a capitale garantito poste italiane grafico

Sono le tipologie d’investimento maggiormente richieste dagli italiani in quanto offrono una garanzia sicura, essendo dei titoli gestiti dalla Cassa Depositi e Prestiti e protetti dallo Stato. Investendo in buoni fruttiferi postali abbiamo infatti la possibilità di chiedere la restituzione dell’intero capitale e di tutti gli interessi maturati, al netto di eventuali oneri fiscali.
Esistono diverse tipologie di buoni fruttiferi variabili per durata e rendimento, che rispondono a specifiche esigenze dei risparmiatori.

  • I Buoni fruttiferi postali non hanno spese di collocamento, gestione e rimborso
  • Puoi richiedere in qualsiasi momento il rimborso del capitale investito
  • Hai il vantaggio di una tassazione agevolata al 12,50%.

Punti di forza

Garanzia. Emessi da Cassa depositi e prestiti S.p.A. e garantiti dallo Stato italiano.
Zero Costi. Non sono previste spese o commissioni per sottoscrizione, rimborso o gestione dei Buoni fruttiferi postali.

Fiscalità agevolata. Gli interessi sono soggetti ad una tassazione del 12,50%. Inoltre, i Buoni fruttiferi postali sono esenti da imposta di successione.

Opzione per i minori. Possono essere intestati solo ai minori entro un’età massima di 16 anni e 6 mesi al fine di ottenere, con l’aiuto dei familiari, una certa somma di denaro una volta compiuta la maggiore età (18 anni).

Investimento a capitale garantito Poste Italiane: prodotti Buoni fruttiferi postali

Buono Ordinario

I buoni fruttiferi postali ordinari sono il prodotto base tra i buoni fruttiferi postali. Sono dedicati a chi vuole investire i propri risparmi a lungo termine.

  • Se vuoi investire fino a 20 anni senza rinunciare alla flessibilità del rimborso in qualsiasi momento
  • Puoi contare su rendimenti fissi crescenti
  • Interessi riconosciuti dopo 1 anno dalla sottoscrizione e successivamente ogni bimestre, corrisposti al rimborso del Buono
  • Rendimento annuo lordo a scadenza 2,85%.

Buono 3×4

  • Se vuoi investire fino a 12 anni
  • Puoi contare su rendimenti fissi crescenti
  • Hai la flessibilità di rimborsarlo anche dopo 3, 6 e 9 anni con il riconoscimento degli interessi maturati
  • Rendimento annuo lordo a scadenza 2,25%.
  • Se vuoi investire fino a 6 anni
  • Puoi contare su rendimenti fissi crescenti
  • Hai la flessibilità di rimborsarlo anche dopo 3 anni con il riconoscimento degli interessi maturati
  • Rendimento annuo lordo a scadenza 1,50%.

Buono 3 anni Plus

I buoni fruttiferi postali a 3 anni sono dedicati a chi vuole investire i propri risparmi in sicurezza e con un orizzonte temporale di media durata.

  • Puoi contare su rendimenti fissi.
  • Hai la flessibilità di rimborsarlo quando vuoi.
  • Rendimento annuo lordo a scadenza 0,40%.

Investimento a capitale garantito Poste Italiane: il libretto di risparmio postale

investimento a capitale garantito poste italiane monete

Gli italiani ancora preferiscono il libretto postale come forma di investimento che profonde sicurezza e garanzia.

Una caratteristica importante del libretto postale è quella di consentire la gestione delle somme allo sportello, quasi si trattasse di un conto corrente, oppure tramite app e in alcuni casi anche tramite una carta di servizi.

Investimento a capitale garantito Poste Italiane: 5 Modalità di libretto postale

Smart

La novità 2.0 di Poste Italiane sul libretto postale. Gestione più dinamica grazie a internet. Viene data la possibilità di attivare, tramite telefono, la formula dematerializzata del conto, ovvero non più cartacea ma digitale, o ambedue.

Non sono previsti costi di gestione, le operazioni sono gratuite ed è fornita gratuitamente anche la carta per effettuare le operazioni di versamento e prelievo attraverso il circuito ufficiale postamat.

Il libretto smart può essere inoltre collegato ad un conto corrente postale e permette di ottenere un tasso di interesse sulle somme depositate. In particolare gli interessi maturano dal giorno del versamento e fino alla data dell’estinzione del libretto, con capitalizzazione annua al 31 dicembre.

La vera pecca di questo prodotto è rappresentata dal rendimento in correlazione anche agli oneri fiscali. I tassi applicati sono adeguati costantemente agli interessi di mercato più bassi. Al libretto postale smart si applica una ritenuta del 26% sugli interessi quindi non gode della tassazione agevolata come i buoni fruttiferi postali.

Ordinario

Il libretto postale ordinario è la più classica forma di risparmio postale.
A differenza del libretto postale smart, non permette di usufruire dei servizi offerti dagli sportelli automatici e neppure di gestire il libretto stesso. Ogni operazione dovrà essere condotta esclusivamente allo sportello postale.

Dal 15 Novembre 2016 possiamo tuttavia richiedere l’apertura del libretto ordinario anche in forma dematerializzata. In tal modo possiamo utilizzare la carta libretto postale per versare, prelevare in tutti gli uffici postali e ritirare contante presso gli sportelli automatici postamat. I limiti di operatività sono di 600 euro al giorno e fino ad un massimo di 2.500 euro mensili.
N.B. Gli oneri fiscali prevedono la ritenuta del 26% sugli interessi.

Investimento a capitale garantito Poste Italiane: libretto dedicato ai minori

Può essere aperto da uno o entrambi i genitori ed è intestato esclusivamente al minore. Chiunque può effettuare i versamenti purché maggiorenne. Ne esistono di vari tipi che si differenziano a seconda delle fasce di età. Anche in questo caso gli interessi corrisposti sono modesti. Si offre lo 0,01% lordo annuo, da cui sottrarre l’aliquota del 26%.

Investimento a capitale garantito Poste Italiane: libretto al portatore

Il Libretto al portatore ha fatto la storia delle Poste Italiane come prodotto finanziario. È di questi mesi la notizia che entro il 31 Dicembre 2018 dovrà essere estinto obbligatoriamente a cura del portatore.

Si potrà fare presentando allo sportello postale il titolo cartaceo che verrà ritirato ed estinto.

La misura è stata messa in atto con Decreto legge sul Contrasto e la Prevenzione del Riciclaggio e del Finanziamento al Terrorismo del 2007, così come modificato dal DL n.90 del 25 Maggio 2017. Per la non estinzione sono previste sanzioni da 250 a 500 euro per ogni libretto.

Libretto postale giudiziario

Ha una funzione tipicamente cautelare in quanto è destinato ad accogliere somme di denaro derivanti da procedimenti giudiziari. Non può essere chiesto direttamente dal cliente bensì viene imposto dall’autorità giudiziaria. Non rientra quindi nella sfera delle forme di investimento postale più sicure e convenienti che abbiamo analizzato.

Investimento a capitale garantito Poste Italiane: le Obbligazioni Postali

investimento a capitale garantito poste italiane barattoli

Le obbligazioni sono titoli di credito a base di prestito che un risparmiatore concede per un determinato periodo a un emittente. L’emittente alla fine del contratto deve restituite la somma prestata con un rendimento che può essere fisso o variabile.

In questo modello di investimento a capitale garantito Poste Italiane mette a disposizione due prodotti:

  • Le obbligazioni plan vanilla sono titoli emessi da primari gruppi bancari sia nazionali che internazionali. Fermo restando la solvibilità dell’emittente, riconoscono all’acquirente un interesse crescente o fisso, pagato periodicamente o in un’unica soluzione, più il rimborso del capitale investito alla scadenza del contratto
  • Le obbligazioni strutturate sono esclusivamente a tasso fisso ma, rispetto alle plan vanilla, possono riconoscere, periodicamente o in un’unica soluzione, un interesse aggiuntivo indicizzato ad un indice di mercato.
Come fare per richiedere obbligazioni alle Poste?

C’è la via solita e consueta, ovvero recarsi all’Ufficio Postale e rivolgersi a chi si occupa di gestione finanziaria. Poi c’è la via più veloce che è il trading di BancoPosta online.

Bisogna avere determinati requisiti per le obbligazioni primarie:

  • titolarità di un conto corrente BancoPosta;
  • possesso di un libretto di risparmio nominativo;
  • titolarità di un deposito titoli;
  • aver sottoscritto un contratto per la prestazione di servizi e attività di investimento.

Per le obbligazioni secondarie dobbiamo rivolgersi allo sportello postale e solo i titolari di conti correnti postali potranno usufruire del banking online.

Per avere maggiori informazioni sul valore delle obbligazioni poste basta recarsi sul sito ufficiale del gruppo Poste Italiane dove è possibile visionare il valore delle ultime emissioni.

ATTENZIONE:Per il mercato obbligazionale non c’è un regime agevolato di tassazione sugli interessi, perciò viene pagata l’aliquota fissa del 26% sugli interessi maturati e sulle plusvalenze.

(Segui la guida aggiornata 2019 alle obbligazioni)

Investimento a capitale garantito Poste Italiane: polizze postali a capitale predefinito

investimento a capitale garantito poste italiane famiglia

Poste Italiane offre anche nel campo polizze una doppia scelta. Il capitale garantito in questo caso è l’importo predefinito alla firma del contratto.

Sono vere e proprie assicurazioni sulla vita. Si differenzia il beneficiario della polizza.

Investimenti a capitale garantito Poste Italiane: Postafuturo da grande

È un contratto di assicurazione sulla vita in forma mista a premio annuo costante. Il capitale versato, al netto dei costi, viene rivalutato annualmente, in base all’effettivo risultato conseguito dalla Gestione Separata Posta ValorePiù.

Possono sottoscriverlo: genitori, nonni, parenti, amici e tutte le persone (dai 18 ai 70 anni di età).

Possono beneficiarne tutti i bambini con età fino a 10 anni. 

Dopo un anno dalla data di sottoscrizione del contratto è possibile richiedere il riscatto totale della somma maturata, alle condizioni indicate in polizza. 

Al 20° anno di età, viene garantito il Premio di Diploma in relazione al voto ottenuto all’Esame di Stato. Scopri le condizioni nella sezione “Premio di Diploma”.

Alla scadenza contrattuale, oltre al capitale prefissato (pari all’importo dei premi versati al netto dei costi e aumentato degli interessi maturati fino alla data di scadenza), aumentato dell’eventuale Premio di Diploma, il ragazzo riceverà anche l’eventuale extra rendimento realizzato dalla Gestione Separata PostaValore Più al netto dei costi.

Investimento a capitale garantito Poste Italiane: Postefuturo per te

 È una soluzione assicurativa a vita intera.

  • Un contratto di assicurazione sulla vita in forma mista con partecipazione agli utili
  • Una forma di risparmio che riconosce una rivalutazione annua delle prestazioni in base all’effettivo risultato conseguito dalla Gestione Separata Posta ValorePiù
  • La liquidazione del capitale assicurato in caso di decesso dell’Assicurato garantisce una copertura assicurativa ai Beneficiari designati
  • Non sono previste penali in caso di riscatto totale. La prima richiesta di riscatto parziale non prevede costi di uscita, mentre le successive hanno un costo fisso di 26 euro.

Postefuturo Per Te è modulabile perché possiamo scegliere, già alla sottoscrizione del contratto, se:

  • Versare un premio unico iniziale di importo pari o superiore a 2.500 euro.
  • Accumulare i tuoi risparmi versando premi periodici, mensili o annuali, per costituire un capitale nel tempo.
  • Integrare il tuo capitale assicurato effettuando versamenti aggiuntivi a partire da 500 euro presso gli uffici postali, o a partire da 100 euro direttamente online dalla tua Area riservata.
  • Attivare l’Opzione Cedola che consente di beneficiare annualmente del rendimento realizzato dalla Gestione Separata Posta ValorePiù.

(Guida aggiornata 2019 alle polizze capitale garantito)

Investimento a capitale garantito Poste Italiane: quale scelta è la migliore?

investimento a capitale garantito poste italiane finanza

Le soluzioni offerte da Poste Italiane nel panorama economico odierno degli investimenti sono in linea con quelle dei gruppi bancari.

Abbiamo visto come ci siano molteplici proposte di investimenti sicuri e a capitale garantito. La scelta cade tra un rendimento più o meno conveniente, sempre a seconda delle proprie esigenze e dei propri obiettivi.

In ogni caso, prima di fare un investimento occorre prestare molta attenzione ai dettagli di ogni singola offerta riguardo ai costi, agli interessi, agli adempimenti di mercato e così via.
Il rispetto di queste semplici regole ci permette di fare scelte di investimento consapevoli che consentono di investire i propri risparmi senza correre troppi rischi e al tempo stesso ottenere un buon ritorno economico.

Senza dubbio i prodotti più sicuri e convenienti nel panorama degli investimenti postali sono i buoni fruttiferi. Questi sono da preferire rispetto ai libretti di risparmio perché offrono dei rendimenti crescenti nel tempo, seppur non troppo elevati.

Certo i Buoni Fruttiferi Postali non permetteranno di diventare ricchi in poco tempo ma sono comunque vantaggiosi nel lungo periodo, considerando anche il regime della tassazione agevolata degli interessi che altri prodotti non hanno.
Anche le obbligazioni Poste rappresentano una soluzione sicura e conveniente soprattutto per diversificare i propri investimenti e ottenere al contempo un rendimento aggiuntivo.

Oneri fiscali/rendimento: Mettiamoli sulla bilancia

Dal 2014 all’ultima finanziaria, le manovra di governo sono andate sempre verso una tassazione poco agevolante. Per molti dei prodotti che abbiamo visto gli oneri fiscali sono del 26% sugli interessi maturati.

Questa aliquota, naturalmente, è stata estesa a quasi tutte le rendite finanziarie. Il risultato più grande, oltre la penalizzazione di qualche risparmiatore, è far sbalzare i Buoni Fruttiferi Postali ai posti più alti della convenienza nel rapporto che abbiamo fatto oneri fiscali\rendimento.

Il frutto di questa equazione è l’agevolazione dei Titoli di Stato e dei Buoni Fruttiferi Postali, emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti. Si rimane a onere di imposta del 12,5% sugli interessi maturati.

Se l’obbligazione dona maggior rendimento, tutto viene vanificato dagli oneri fiscali al 26% sul maturato. I libretti danno pochi interessi e hanno stessa tassazione. I Buoni Fruttiferi non convincono se si prendono in esame solo i rendimenti ma, nel rapporto che abbiamo eseguito, sono i più vantaggiosi.

Possiamo concludere con una scelta sul Buono Fruttifero Postale tra convenienza e sicurezza.

Se l’articolo è stato utile continua a seguire i nostri consigli.
Non smetteremo mai di darteli!