Investire in assicurazioni conviene? Scopriamolo qui!

0
1243
investire in assicurazioni conviene danni

Condividi questo articolo!

Anche tu ti stai chiedendo se investire in assicurazioni conviene? Allora questo articolo fa per te! Oggi parleremo delle assicurazioni e dei validi motivi per i quali è consigliabile, o non lo è, investire in un’assicurazione. Vedremo insieme quali sono le diverse tipologie di assicurazioni, con particolare attenzione sulle assicurazioni sulla vita. E ancora cercheremo di comprendere cosa è importante attenzionare quando si pensa ad investire in assicurazioni. Si tratta certamente di un settore in costante crescita. Se sei interessato agli investimenti e vuoi sapere se le assicurazioni sono investimenti sicuri continua a leggere…

Investire in assicurazioni conviene: sì o no?

Iniziamo con il definire l’argomento del giorno. A cosa servono le assicurazioni? La risposta è molto semplice. Se guardiamo la situazione dal punto di vista di chi stipula un’assicurazione e diciamo che il negozio assicurativo serve a coprire rischi e a “risarcire” chi subisce un danno. Che tipo di rischi? Furto, incendio o morte di colui che rappresenta la fonte di sostentamento di un nucleo famigliare.

Qual è il compito degli assicuratori? Quello di prestare mutualità, così definita: forma di assistenza e aiuto reciproco, come principio su cui si basano enti di prevenzione e istituti di assicurazione. E in che cosa consiste in pratica? Nell’incassare i premi se, ad esempio, la casa non subisce un incendio. Indennizzare chi ha stipulato l’assicurazione, invece, nel caso in cui questo avvenga.

Forse ti stai chiedendo cosa hanno a che fare le assicurazioni con i tuoi risparmi. In realtà, poco o forse nulla. Allora perché sempre più spesso le assicurazioni vengono proposte a coloro che hanno ricevuto una liquidazione o un rimborso di obbligazioni? La normativa in merito non è molto chiara. E spesso e volentieri dietro queste grandi occasioni si celano delle sorprese non sempre piacevoli!

Ecco perché a chi ha qualche risparmio da parte non consigliamo di investire in un’assicurazione. Queste ultime cambiano molto spesso nella forma di presentazione e nel nome, ma il fulcro resta quasi sempre lo stesso.

Investire in assicurazioni conviene: assicurazione sulla vita

investire in assicurazioni conviene famigliaC’è di più. Trattando l’argomento del giorno, ovvero se investire in assicurazioni conviene, dobbiamo parlare della polizza vita che rappresenta la soluzione più conosciuta. Chiariamo subito una cosa.

La polizza assicurativa, proposta dalle banche per l’impiego del denaro, non è un investimento. In realtà si tratta di uno strumento finanziario eccessivamente caro, non molto redditizio e vantaggioso, perlopiù, per l’istituto emittente. Che cos’è il contratto di polizza vita?

Si tratta per l’appunto di un contratto che viene stipulato tra due soggetti, l’emittente (compagnia di assicurazioni) e il contraente (un comune cittadino). Quest’ultimo è il legittimo proprietario del contratto stipulato. Non solo. È colui che versa il premio o i premi, nel caso in cui questi siano annuali. Il contraente, ancora, può essere anche assicurato e beneficiario. Che differenza c’è tra le due figure?

  • Assicurato è il soggetto sulla cui vita si basa l’assicurazione

  • Beneficiario/i è colui/oro che in senso letterale beneficia/no della liquidazione della polizza quando accade l’evento previsto dal contratto.

A volte, però, il contraente è sia assicurato che beneficiario, come nel caso di polizze “previdenziali” o “pensionistiche”. Questo un esempio tipico di assicurazione. Ma adesso torniamo all’argomento del giorno, ovvero se investire in assicurazioni conviene o meno. Di seguito ti riportiamo alcune riflessioni sulle assicurazioni che mettono in evidenza aspetti che è necessario tu conosca prima di sottoscrivere una scelta di tal tipo.

Investire in assicurazioni conviene: soluzioni possibili

Vediamo insieme quali sono le principali categorie di polizze. Queste sono:

  • Miste a Gestione Separata
  • Unit Linked
  • Index Linked.

Le prime polizze sono strumenti che prevedono che una parte del premio venga investito in fondi speciali, distinguendoli quindi dal capitale della Compagnia di Assicurazione e proteggendoli da eventuali problemi. Gran parte del capitale è investito in titoli a basso rischio. Per quanto riguarda, invece, le polizze Unit Linked è possibile dire che si tratta di strumenti che investono in fondi comuni parte del premio versato. Fondi, che a loro volta, investono in ulteriori fondi comuni.

Ultime, ma non per importanza, le polizze Index Linked. In questo caso ci troviamo di fronte ad una combinazione: obbligazioni e derivati. Se ritieni però che tali strumenti non facciano al caso tuo o che siano eccessivamente complessi, ricorda che la regola del “meglio lasciar perdere” è sempre valida!

Investire in assicurazioni conviene: no agli strumenti macchiosi

Come abbiamo detto poco sopra, il consiglio è quello di non lasciarsi attirare dalle assicurazioni. In particolar modo dagli strumenti finanziari eccessivamente complessi. Il perché è semplice. Questi strumenti nascono generalmente per rispondere alle necessità del tutto particolari dei grandi gruppi finanziari e di quelli industriali. Quando gli stessi strumenti vengono proposti ai piccoli risparmiatori (come nel caso dei fondi e delle assicurazioni) gli onerosi costi di gestione restano attivi. E questo senza che il piccolo risparmiatore possa trarre vantaggio da un prodotto custom, ovvero cucito ad hoc sulle necessità di ognuno. Cosa che nel caso delle grandi aziende invece avviene.

È anche possibile che tu abbia bisogno di un’assicurazione, per te o per il futuro della tua famiglia. Così come è possibile che tu voglia investire del denaro magari messo da parte e al momento non utilizzato in alcun modo. Ricorda soltanto che mescolare le tue esigenze e farle convergere in un’unica soluzione, non sempre è la scelta migliore che tu possa fare. Non optare per un unico strumento, quando puoi avere entrambi. Molti purtroppo fanno questo errore e decidono di “investire” in un’assicurazione il proprio denaro. La realtà è che le assicurazioni devono fare le assicurazioni. Allo stesso modo se desideri investire sicuro devi cercare altre soluzioni.

Investire in assicurazioni conviene: occhio ai costi!

investire in assicurazioni conviene aiutoSapevi che i costi di gestione e quelli aggiuntivi sono molto esosi? Per essere un po’ più precisi stiamo parlando di svariati punti percentuali per la semplice gestione del fondo collegato.

A questi se ne aggiungono altri destinati all’assicurazione (parziale) del capitale e a garantire contro i rischi di coloro che investono. Questo vuol dire che per rivalutarsi, il prodotto in questione deve godere di rendimenti altamente elevati.

Ora guarda questo. Chiaramente non vogliamo dirti che tutti i servizi sono gratuiti. È chiaro infatti che ogni prodotto finanziario ha il suo costo, però è altrettanto vero che le assicurazioni possono essere definite come e veri propri hub. Ovvero? In grado di raccogliere ingenti capitali da investire in strumenti accessibili anche senza passare necessariamente dall’avere un’assicurazione da loro

Investire in assicurazioni conviene: questione di chiarezza

Quando ci chiediamo se investire in assicurazioni conviene, dobbiamo innanzitutto aspirare alla massima chiarezza e limpidezza di ciò che si sta comprando. Secondo quanto prescritto dalla legge, è necessario fornire ai clienti prospetti informativi. Questi ultimi, però, spesso dicono veramente poco su quella che sarà la futura composizione dei fondi collegati alla polizza.

Tutto qui? No! In realtà avere altre informazioni, quali: la cifra maturata, la composizione dei fondi, o ancora il profilo di rischio aggiornato sembra essere una pura chimera!

Investire in assicurazioni conviene: e i rendimenti?

E che dire dei rendimenti connessi? Possiamo dire che di sicuro non risultano essere più interessanti rispetto ad altre forme di investimento. Dal momento che si tratta di gestioni difficili e costose, si potrebbe pensare che i rendimenti che ne derivano siano da capogiro. D’altro canto chi vorrebbe pagare qualcuno che non riesce a ricavare rendimenti superiori a quelli che potresti ricavare da solo o lasciandoti aiutare da un altro promotore?

Ma le cose non sono così. E i rendimenti che si ricavano dalle polizze, in generale, non sono più alti di quelli offerti da altri strumenti.

Quali? Ad esempio gli ETF, acronimo che, come definito in un articolo de Il 24 Ore, vuol dire Exchange-Traded Fund. “È un termine con il quale si identifica una particolare tipologia di fondo d’ investimento a gestione passiva, negoziato in Borsa come un comune titolo azionario. Gli ETF sono caratterizzati da un particolare ed innovativo meccanismo di funzionamento definito “creation/redemption in kind” (“sottoscrizione/rimborso in natura”) che consente una migliore replica dell’indice e un maggior contenimento dei costi rispetto ad un fondo tradizionale”.

In fin dei conti, è possibile che tu stia pagando grandi cifre per avere in cambio che cosa? Veramente poco!

Investire in assicurazioni conviene: detraibilità

Ma non è tutto. Spesso non si fa che parlare dei vantaggi fiscali che sembrano essere strettamente connessi a questa tipologia di investimenti, evidenziati perlopiù da coloro che li propongono. In realtà le cose non stanno proprio così. In che senso?

Se è vero che vi sono particolari detrazioni che riguardano le assicurazioni, è anche vero che sono soltanto al 19% e solamente per la parte che riguarda il caso morte. Quest’ultimo, è giusto sottolinearlo, rappresenta solo una piccola parte del premio che viene versato.

Investire in assicurazioni conviene: flessibilità delle assicurazioni

investire in assicurazioni conviene autoContinuiamo con la nostra veloce carrellata sul perché investire in assicurazioni conviene o meno. Passiamo adesso a parlare della flessibilità delle assicurazioni. Generalmente, ad esempio, per poter sospendere il versamento del pagamento pattuito è indispensabile versare il premio per diversi anni consecutivi.

Cosa succede nel caso di imprevisti e impossibilità di solvenza? Smobilizzare la somma necessaria potrebbe essere abbastanza difficile. Così come lo è la sospensione del versamento stesso.

Investire in assicurazioni conviene: polizza mista e pensione integrativa

Inoltre, per affrontare al meglio l’argomento del giorno, dobbiamo anche affermare con la dovuta schiettezza che le polizze miste non equivalgono alle pensioni integrative. Errore, purtroppo, che commettono in molti. Partiamo dal capire cosa sono le polizze miste e quindi dalla loro definizione.

Sulla base del glossario dell’Ania, Associazione nazionale delle imprese assicuratrici, si tratta di un “contratto di assicurazione sulla vita che garantisce il pagamento di un capitale o di una rendita vitalizia se l’assicurato è in vita alla scadenza prestabilita e, al tempo stesso, il pagamento di un capitale al beneficiario in caso di decesso dell’assicurato nel corso della durata contrattuale”.

Nonostante ciò bisogna ammettere che capita, spesso, che le polizze vengano vendute come pensioni integrative. La verità è che le assicurazioni sono strumenti più complessi che consentono il caso vita e il caso morte. Di che si tratta? Della possibilità di ripagare con gli interessi maturati (nel caso in cui ve ne siano) una parte della polizza caso morte.

Investire in assicurazioni conviene: acquista in maniera oculata

Quando si decide di investire in assicurazioni è necessario stare molto attenti. Questa tipologia di contratti è abbastanza complicata. E ancora piena di “piccole insidie” che ad un occhio non allenato possono sfuggire. Il consiglio allora è quello di valutare con attenzione cosa stai per comprare e comprendere se effettivamente hai bisogno di un’assicurazione. Ad oggi il mondo della finanza è in continua espansione e gli strumenti a tua disposizione sempre più variegati.

Cosa vuol dire questo? Semplicemente di provare a capire se ci sono possibili soluzioni alternative. Soluzioni in grado di soddisfare le tue esigenze. Se vuoi investire il tuo capitale, fallo. Ma fallo con attenzione. E soprattutto cerca di variare il tuo portafoglio per quanto possibile.

Investire in assicurazioni conviene: alternative?

investire in assicurazioni conviene businessSe sei arrivato a leggere fin qui vuol dire che desideri sapere quali sono le alternative possibili all’investire in assicurazioni. Diciamo subito che le opzioni sono numerose, sia per gli investimenti a breve termine sia per gli investimenti a lungo termine.

Partendo dal presupposto che potresti variare il tuo portfolio investendo in diamanti o ancora investendo in oro, da sempre considerati beni rifugio, tra gli investimenti più sicuri possiamo ricordare i buoni fruttiferi postali.

E ancora le obbligazioni statali. Emesse dallo Stato italiano, la garanzia di un ritorno e la sicurezza sono caratteristiche che contraddistinguono da sempre le obbligazioni. Preferisci un’altra tipologia d’investimento? Allora ti consigliamo gli immobili. Sì, hai letto bene.

Rientrano tra gli investimenti sicuri e se scelti in maniera oculata possono diventare un ottimo investimento sia nell’immediato che nel futuro. Ti sveliamo un segreto. Se pensi di investire nel settore immobiliare, non limitarti all’Italia. Acquista all’estero! Ti diciamo anche dove farlo, Dubai. I motivi sono numerosi e sono così riassumibili: è un paradiso fiscale, offre una buona qualità di vita, è una città in continua espansione. Vuoi saperne di più? Allora ti consigliamo di leggere questo articolo: Investire a Dubai: ecco perché ti conviene farlo veramente.

Ed eccoci giunti alla fine del nostro articolo “investire in assicurazioni conviene”. Ti è piaciuto? Speriamo di sì! Continua a seguire il nostro blog e contattaci per qualsiasi curiosità, ti risponderemo nel minor tempo possibile.