Trasferimento di denaro via PayPal: ecco come funziona

0
1058
trasferimento denaro paypal logo

Condividi questo articolo!

Hai digitato “trasferimento denaro PayPal”? Ecco tutto ciò che devi sapere…

Tra i mezzi di pagamento, quello di PayPal è un sistema che negli ultimi anni si è andato affermando tra quelli maggiormente utilizzati in tutto il mondo. Si tratta di una piattaforma on – line, specializzata nel trasferimento di denaro sicuro, che rende possibile utilizzare all’incirca 30 diverse valute per oltre 50 Paesi.

In pratica, costituisce una forma di home – banking, anche se non premette l’utilizzo diretto di un vero conto corrente bancario. Questo strumento, nato nel 1998, è stato fino al 2015 una parte societaria di eBay, per poi approdare in Borsa in maniera indipedente.

Che cos’è PayPal

trasferimento denaro paypal pPayPal è un servizio – nato nel 1998 – la cui finalità principale è quella di garantire, semplificando, le procedure di pagamento e di trasferimento di denaro online.

Questo sistema, infatti, consente agli utenti di inviare o ricevere denaro, senza utilizzare direttamente il proprio conto corrente bancario o, anche, la propria carta di credito.

In poche parole, si tratta di un tipo di transazione da effettuare in rete, che esclude la condivisione dei propri dati bancari con chi riceve il denaro inviato o un pagamento.

Il conto PayPal può essere aperto facilmente da tutti  e gratuitamente e senza vincoli di deposito. PayPal prevede l’accesso a tutti i suoi servizi tramite iscrizione e gestione del conto online. Ma, da qualche tempo, ha anche messo sul mercato un’apposita App, grazie alla quale è possibile gestire movimenti di denaro anche via smartphone.

Trasferimento denaro PayPal: come funziona PayPal

Per usufruire dei servizi PayPal, prima di tutto, è necessario essere regolarmente registrati. La registrazione online prevede una procedura piuttosto semplice, che comporta l’inserimento di nome, cognome e indirizzo, e-mail e password. A ciò si aggiungono le informazioni personali di indirizzo completo, data di nascita e numero di cellulare.

Una volta terminata la procedura e aperto il conto, è poi possibile associare la propria carta di credito o il conto corrente bancario a PayPal. Un’operazione altrettanto facile, che prevede una conferma della proprietà bancaria registrata.

Dopo l’apertura del conto e l’aggancio al conto corrente, è possibile inviare e ricevere denaro. L’invio di denaro per pagare acquisti è sempre gratuito. Per quanto riguarda l’invio di denaro ad amici o parenti, invece, rimane gratuito qualora si utilizzi il saldo PayPal. Se l’invio viene effettuato tramite una carta di credito associata al proprio conto sulla piattaforma, invece, è prevista una commissione pari al 3,4%, aggiunta di una tariffa fissa di 0,35 euro.

Trasferimento denaro PayPal: tempistiche

Un costo aggiuntivo, poi, è previsto anche per le transazioni su piazza estera. Di solito, i trasferimenti vengono evasi in un giorno lavorativo, ma nel caso il trasferimento sia fatto da conto a conto PayPal, questo diventa praticamente immediato. Al contrario, chi riceve del denaro in qualità di venditore, deve mettere in conto il pagamento di una percentuale spettante a PayPal.

Per effettuare acquisti, PayPal prevede la “Protezione acquisti PayPal”, spazio all’interno del quale è possibile inoltrare reclami, ricevere assistenza e rimborsi in caso insorgano problemi nel corso dei trasferimenti. Per ogni transazione, poi, è possibile scegliere se utilizzare direttamente il proprio conto PayPal o il “normale” conto bancario.

L’invio di denaro, inoltre, può essere anche formulato sotto forma di regalo, a cui è possibile anche allegare un apposito biglietto di auguri. Il tutto, naturalmente, on – line, accedendo direttamente al sito di PayPal.

Trasferimento denaro PayPal: la sicurezza

trasferimento denaro paypal pcUna volta caricato, il conto PayPal può funzionare – a tutti gli effetti – come un conto bancario indipendente, ma può anche essere addebitato direttamente sulla propria carta di credito o sulla carta ricaricabile prepagata.

Ciò che conta, comunque, è il fatto che solo PayPal conosce e visualizza i dati bancari dell’utente. Tutte le informazioni rconnesse con le transazioni, infatti, sono protette da un sistema di crittografia, che le oscura e – di fatto – le rende invisibili a terzi.

In questo modo, chi riceve un pagamento oppure invia denaro può visualizzare esclusivamente il nome identificativo del mittente. Il denaro ricevuto come pagamento, invece, può essere trasferito a sua volta sul conto corrente – grazie a un bonifico effettuato dal sistema PayPal – oppure mantenuto eventualmente sul conto PayPal che lo ha ricevuto. L’eliminazione dei dati sensibili comporta, quindi, una forte limitazione alle possibilità di clonazione delle carte di credito, rendendo impossibile l’attività di spyware e malware.

Prepagate PayPal: di cosa si tratta

La carta Prepagata PayPal è, a tutti gli effetti, una carta ricaricabile nominativa, utilizzabile – proprio come nelle altre procedure – per effettuare acquisti in negozi che aderiscono al circuito MasterCard, oltre che online. Questa prepagata può essere richiesta on-line e poi ricevuta comodamente a casa o, anche, ritirata presso tutti i punti vendita “LIS Card” del circuito Lottomatica. Dove, inoltre, può essere anche ricaricata.

Come tutte le carte prepagate, infatti, anche questa va caricata prima dell’uso, tramite saldo PayPal, contanti o Pagobancomat. Inoltre, la prepagata PayPal consente di effettuare prelievi presso tutti i bancomat collegati al circuito MasterCard, oltre che presso tutte le Tabaccherie del circuito Lottomatica.

Non solo trasferimento denaro PayPal: carte di credito

Abbiamo visto così in cosa consista il sistema di pagamento PayPal e quali siano tutte le sue caratteristiche. A questo punto, potrebbe interessarti approfondire ulteriormente la tua conoscenza dei mezzi di pagamento, a maggior ragione se legati a sistemi di sicurezza di particolare rilievo. Il primo caso è quello delle carte prepagate usa e getta anonime, utilizzate per effettuare pagamenti e ricariche senza esporre in rete propri dati bancari sensibili.

Come nel caso di PayPal, infatti, anche la carta prepagata usa e getta non è collegata a un conto. Le carte di credito virtuali, invece, sono carte elettroniche monouso, che si distinguono per essere dotate di codici identificativi virtuali e, soprattutto, temporanei. I codici “usa e getta” assegnati, dunque, sono differenti da quelli del conto collegato e per un tempo limitato, e non lasciano tracce nel Web. Per cui mettono al sicuro le transazioni online da ogni minaccia di furto o di hackeraggio.

Entrambi questi strumenti, dunque, si propongono in modo particolare come prodotti ideali per effettuare acquisti in rete – ma non solo – dal momento che questo tipo di transazione è diventata ormai quella che possiamo definire una consuetudine quotidiana.

Ti consigliamo di dare un’occhiata a questo video che spiega come trasferire denaro da Paypal alla carta di credito: